venerdì 13 gennaio 2023

This Is Going to Hurt (2022)

Miniserie televisiva co-prodotta dalla BCC e dalla AMC, scritta da Adam Kay e basata sul suo omonimo libro pubblicato nel 2017, una raccolta di diari che scrisse durante la sua formazione medica dal 2004 al 2010 presso il Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito. La serie è ambientata nella Londra del 2006 ed esplora principalmente le vite dei due giovani dottori che lavorano duramente nel reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale pubblico, per l'appunto quella di Adam Kay interpretato da Ben Whishaw e quella della collega Shruti Acharya interpretata da Ambika Mod. La serie è divisa in sette episodi, i primi episodi ci introducono con toni umoristici nella caotica vita dei giovani medici che cominciano ad ambientarsi ed apprendere famigliarità con la pratica della professione, questo aspetto è uno dei punti forti della serie perché rende lo spettatore particolarmente partecipe allo svilupparsi degli eventi. Ma ben presto l'umorismo comincia a trasformarsi in sarcasmo e dramma: i colleghi più esperti non supportano i principianti rendendo più difficile il fluire del lavoro, il numero di richieste di soccorso è così elevato e incessante che il personale medico non riesce a farsene carico adeguatamente e a causa dei pochi dottori disponibili i più giovani sono costretti a fare turni extra. Non ci sorprendono quindi gli incidenti di percorso, Adam infatti commette un errore diagnostico mettendo in pericolo la vita di una donna e un bambino nato prematuro, un evento traumatico che lo segna profondamente. Anche la vita della giovane Shruti viene sottoposta a ritmi umanamente insostenibili, tra il duro lavoro ospedaliero e lo studio per la preparazione degli esami non riesce a trovare un attimo di riposo, un carico emotivo che graverà pesantemente sulla sua salute mentale.
I registi Lucy Forbes e Tom Kingsley non ci risparmiano le immagini sanguinolente dei parti gemellari, cesari e operazioni salva-vita all'ultimo secondo, immergendoci completamente nell'ambientazione ospedaliera, qualche volta utilizzano l'espediente della rottura della "quarta parete" creando una vicinanza tra i due protagonisti e gli spettatori, un'operazione rischiosa ma che alla fine riesce a trovare una sua giustificazione nel carattere di denuncia che diventa sempre più chiara nel finale. La serie attraverso l'omosessualità del suo protagonista, ci offre anche una travagliata relazione sentimentale che qualche volta aggiunge anche un pò di senso di humor alle vicende.
Alla fine dei conti "This Is Going to Hurt" fa davvero male, nonostante la sua apparente leggerezza scuote davvero le coscienze e anche solo per questo va vista. Memorabile è l'interpretazione di Ben Whishaw.


La serie è disponibile in streaming su Disney+.

0 Commenti:

Posta un commento


Post più popolari